Maggio 02, 2005

Fiori di glicine in pastella

5 grappoli di glicine - 3 uova - 50 gr. di farina 00 - 30 gr. di zucchero - latte - cognac - olio d'oliva

Preparare la pastella sbattendo in una ciotola uova, latte, farina, zucchero e un cucchiaio di cognac. Lavare i grappoli di glicine e lasciarli asciugare bene; se sono molto grandi suddividere i fiori in due o tre parti. Immergerli nella pastella lasciando sporgere il picciolo e friggerli in olio profondo per pochissimi minuti, finché si dorano. Scolare e servire caldi.

In alternativa si può fare una pastella usando farina e una bevanda molto gasata e molto fredda (acqua minerale, birra o spumante). I fiori fritti si cospargono poi di zucchero. Questa seconda versione permette di ottenere una pastella croccante.

Allo stesso modo si possono friggere i fiori di robinia che, come tutti i fiori di leguminosa, sono dolci per l'abbondanza di nettare.

Posted by Valentina Ambrosini at Maggio 2, 2005 11:40 PM