Aprile 11, 2005

Le Nottole e la torta alle carote

3 uova - 195 gr. zucchero - 185 gr. olio di semi - 210 gr. farina bianca 00 - 100 gr. cioccolato fondente tagliato a scaglie - 350 gr. carote grattugiate - 1 bustina di lievito per dolci.

Mescola gli ingredienti nell’ordine indicato, partendo dalle uova con lo zucchero, per ottenere un composto morbido, cui aggiungere l’olio e la farina setacciata. Aggiungi infine le scaglie di cioccolato fondente e le carote grattugiate. Per ultimo il lievito e poi inforna a 180° per circa 50 minuti. Avrai così ottenuto una torta alle carote e cioccolato. Al posto del cioccolato si possono aggiungere noci o mandorle sminuzzate.

Unisci i seguenti ingredienti: croll, imbrago, maglia rapida, maniglia, discensore, longe, rinvio, casco, buio, acetilene, corde, cunicoli, pozzi e avrai ottenuto uno speleologo che si cimenta in una grotta.

Esperienza da provare, accompagnati da persone competenti, come i promotori dell’associazione le Nottole, con cui si può condividere una fetta di torta alle carote dopo la visita di una grotta.

La speleologia e il cibo hanno qualcosa in comune: sono antichi quanto l’uomo.
Proprio le grotte sono state le prime dimore, il primo luogo di culto, luogo per attingere l’acqua, luogo in cui ripararsi dai nemici e animali feroci.
Luogo in cui ho apprezzato il sapore degli sguardi delle persone che, illuminati dalla fioca luce dell’acetilene, si assicurano che chi li precede e li segue abbiano o meno bisogno di aiuto. E’ sempre un sapore dolce.

Posted by Valentina Ambrosini at 12:21 AM