Maggio 09, 2007

Fiera della pancetta piacentina - 16 e 17 giugno 2007

Ritorna a meta' giugno la tradizonale FIERA DELLA PANCETTA PIACENTINA, appuntamento dedicato ai buongustai e agli amanti dei weekend dedicati alla scoperta dei piaceri della buona tavola.
Saranno due giorni di festa per celebrare una tradizione della salumeria italiana che ha dato lustro alla provincia di Piacenza e, in particolare, alla Val Nure. Ponte dell'Olio si vanta di ospitare diverse realtà produttive che hanno fatto della Pancetta Piacentina uno dei prodotti di punta della loro offerta commerciale.

Lungo tutto il paese troveranno spazio diverse iniziative:
• Il Teatro della Pancetta: spettacoli di arte varia, mostre a tema
• La Pancetteria: tipica osteria a base di salumi tipici piacentini e vino della Val Nure
• Le Lezioni di Gusto: degustazioni guidate sui vini piacentini e i salumi dop
• La Notte dei Sapori: domenica 17 giugno dalle ore 16,00 alle ore 24,00 mercatino serale dei prodotti agroalimentari
• La Cucina in Piazza: tradizionale festa danzante con stand gastronomici

Luogo: Ponte dell'Olio (PC)
Giorni: 16 giugno 2007 (dalle ore 17,00 alle ore 24,00) 17 giugno (dalle ore 16,00 alle ore 24,00)
Organizzazione: Comune di Ponte dell'Olio (PC)
email: pontedellolio@gmail.com
Sito web ufficiale: www.valnure.net

Posted by Valentina Ambrosini at 10:24 PM

Aprile 04, 2007

Mostra nazionale dei vini passiti e da meditazione a Volta Mantovana

Dal 29 Aprile al 1 Maggio 2007 a Palazzo Gonzaga a Volta Mantovana si terrà la V Edizione della MOSTRA NAZIONALE DEI VINI PASSITI E DA MEDITAZIONE.
Ospiti d’onore della manifestazione saranno il Consorzio di Tutela dei Vini Valpolicella e le Strada dei Vini Ungheresi di Tocaj e Villany.

Nella magnifica cornice storica di Palazzo Gonzaga, oltre 150 aziende vitivinicole nazionali e internazionali allieteranno i palati delle migliaia di persone che parteciperanno alla kermesse mantovana. Saranno presenti personaggi famosi del mondo dell’enogastronomia con i quali si potranno condividere degustazioni sensoriali guidate. Per chi lo volesse in tutti i ristoranti di Volta Mantovana sarà inoltre possibile pranzare, gustando particolari abbinamenti eno-gastronomici al prezzo convenzionale di € 25 (tutto compreso).

La mostra è organizzata dal Comune di Volta Mantovana e dalla Pro Loco Voltese in collaborazione con la Federazione delle Strade del Vino Lombarde, l’Associazione Strada del Vino e Sapori Mantovani e il Consorzio Vini Mantovani e con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Mantova e della Camera di Commercio di Mantova.

La mostra si svolge in un ambiente storico mozzafiato: la tenuta dei Gonzaga. La splendida residenza, che risale al Cinquecento, si estende su un’area di oltre 4.000 mq. tra bosco, giardini all’italiana, scuderie e palazzi di alto pregio e valore artistico. In questa occasione, oltre a conoscere gli espositori e a degustare i loro prodotti, si potrà visitare, con il suggestivo accompagnamento della compagnia teatrale Ordallegri, la tenuta, i palazzi e le sale storiche in un percorso studiato appositamente per accompagnare il visitatore in un tour nel passato.

Durante le tre giornate saranno esposti i prodotti di centinaia di aziende che hanno aderito all’evento, da quest’anno apertura anche ai vini internazionali, dando modo ai convenuti di assaggiare o eventualmente acquistare sia vini passiti di alto pregio che particolari prodotti tipici della zona. Da non perdere saranno le degustazioni guidate da sommelier e analisti sensoriali (accompagnate da piacevoli momenti musicali), a cui si potrà prendere parte sia durante la manifestazione che partecipando ad alcuni pranzi in ristoranti selezionati della zona. Dopo il successo della scorsa edizione si ripropongono degustazioni in abbinamento: dolci tipici/confetture e passiti, cioccolato e passiti, sigari toscani e passiti: seguirà un premio al miglior abbinamento.

Il costo d’ingresso (dalle 10.30 alle 20.00) è di € 5 e comprende la possibilità di assaggio di tutti i vini esposti e dei prodotti tipici locali, nonché l’omaggio di un pregiato calice da assaggio Bormioli con l’incisione in oro di Bacco, come raffigurato nel salone delle Feste di Palazzo Gonzaga.

PACCHETTO ”WEEK-END FRA LE COLLINE MORENICHE”
Per chi invece desiderasse soggiornare in loco e godere di un ambiente dal paesaggio incantato, ricco di suggestioni e bellezze storico-architettoniche (una piccola Toscana in Lombardia) esiste la possibilità di usufruire di un pacchetto promozionale, che prevede una quota individuale in camera doppia con trattamento di pernottamento e prima colazione: Sistemazione in B&B a partire da € 35,00; in agriturismo a partire da € 45,00; in Hotel 3*** a partire da € 55,00. La partecipazione a un tour di degustazioni in aziende agricole e cantine associate alla Strada del vino e sapori mantovani, l'ingresso gratuito alla mostra mercato. Per informazioni e prenotazioni del solo pacchetto turistico:Agenzia Viaggi SEMIRAMIS – Viaggi e turismo 0376 638710.

Per informazioni:
Comune di Volta Mantovana
Tel. 0376-839431-32 da Lunedì a Venerdì h. 8.30-13.30 Web: www.vinipassiti.net

Informazioni alla stampa: Studio Passaparola Tel./Fax 0295380286

Posted by Valentina Ambrosini at 10:20 PM

Ottobre 25, 2006

Fasulin de l’òc cun le cudeghe’ a Pizzighettone

Le ‘Casematte’ delle mura di Pizzighettone (antichi ambienti a volta di botte, tutti collegati tra loro e riscaldati da grandi camini d’epoca) tornano a trasformarsi anche quest’anno in una grande osteria di un tempo dove per quattro giorni vengono proposti in degustazione i ‘Fasulin de l’òc cun le cudeghe’.
Nei giorni del 31 Ottobre e 1-3-4-5 Novembre 2006 sarà possibile degustare il piatto tipico locale che una volta veniva servito nelle osterie di paese il 2 novembre, periodo che nelle cascine coincideva con l’uccisione del maiale.
I ‘Fasulin’ vengono serviti in fumanti scodelle, proprio come un tempo, accompagnati da pane appena sfornato e buon vino.

In tavola, oltre al piatto tipico (servito anche in molti ristoranti e trattorie del paese in un circuito gastronomico ad hoc), anche altri prodotti tradizionali dell’inverno locale: lardo e salame rigorosamente nostrani, gorgonzola, polenta abbrustolita, raspadùra (soffici nuvole di formaggio ‘raschiate’ da una forma di Grana Padano giovane), Provolone Valpadana Dop con Mostarda Cremona e il dolce tipico della festa: la Torta rustica dei morti.

In occasione di tale manifestazione sarà inoltre possibile partecipare alle visite guidate alla scoperta della Città murata, al Museo delle Prigioni e al Museo Arti e Mestieri di una Volta con le Guide turistiche volontarie del Gruppo Mura.


Info: Gruppo Volontari Mura Pizzighettone
Sede e Ufficio Turistico, piazza D’Armi
tel. 0372-730333; fax: 0372-731588
www.gvmpizzighettone.it; gvm.pizzighettone@virgilio.it

Posted by Valentina Ambrosini at 06:42 PM

Aprile 25, 2006

Il pranzo di Babette

Raccontare e cucinare sono una sublime forma d'arte e il convivio è un dono; lo spirito e la carne possono condividere la stessa mensa.
Ecco allora una serata di grande suggestione per una cena raffinata e un evento teatrale: 70 spettatori attorno ad un tavolo saranno guidati da Laura Curino alla scoperta delle vicende di Babette e dei sapori del suo meraviglioso pranzo.
"Il tempo stesso s'era diluito nell'eternità" scrive Karen Blixen autrice de Il pranzo di Babette, di cui molti ricorderanno l'eccellente trasposizione cinematografica del 1987 con Stephane Audran e la regia di Gabriel Axel.

24 maggio 2006 S. Paolo D'Argon (BG)- Abbazia ore 20.30
25 maggio 2006 Bergamo - Palazzo Moroni ore 20.30

In fondo al mare, tratto da "Il pranzo di Babette" di K. Blixen
Ideazione, allestimento e regia di Mirko Artuso.
Con Laura Curino, Titino Carrara e con Anna e Alessandra Bragagnolo, Davide Zaramella.
Drammaturgia di Francesco Niccolini.

Biglietteria
La prenotazione è consentita fino al giorno 26 aprile 2006 al n. tel. 035.243.539.
Dal 27 aprile sarà possibile acquistare i biglietti direttamente alla biglietteria del Teatro Donizetti nei seguenti giorni e orari:
27,28,29, aprile e 2,9,12,18,25 maggio dalle 13 alle 21
prezzo del biglietto € 70 posto unico

Posted by Valentina Ambrosini at 07:24 PM

Aprile 05, 2006

A VOLTA MANTOVANA LA MOSTRA NAZIONALE DEI VINI PASSITI E DA MEDITAZIONE

Nella magnifica cornice storica di Palazzo Gonzaga si terrà dal 29 aprile al primo maggio 2006 la quarta edizione della mostra mercato nazionale dei vini passiti e da meditazione.
La mostra si svolge nella tenuta dei Gonzaga, splendida residenza che risale al Cinquecento e che si estende su un’area di oltre 4.000 mq. tra bosco, giardini all’italiana, scuderie e palazzi. In questa occasione, oltre a conoscere gli espositori e a degustare i loro prodotti, si potrà visitare la tenuta, i palazzi e le sale storiche in un percorso studiato appositamente per accompagnare il visitatore in un tour nel passato.

Durante le tre giornate saranno esposti i prodotti delle aziende che hanno aderito all’evento, dando modo ai convenuti di assaggiare o eventualmente acquistare sia vini passiti di alto pregio che particolari prodotti tipici della zona.

All’evento parteciperanno Edoardo Raspelli, Osvaldo Murri e Paolo Lauciani, uno dei sommelier della rubrica “Gusto” del TG5, con i quali si potranno condividere degustazioni sensoriali guidate.

Da non perdere saranno le degustazioni in abbinamento: dolci tipici/confetture e passiti, cioccolato e passiti.
Il costo d’ingresso alla manifestazione è di Euro 5 e comprende la possibilità di assaggio di tutti i vini esposti e di prodotti agro-alimentari locali nonché l’omaggio di un calice da assaggio.

Pacchetto Week-End
Partecipare alla Mostra Nazionale dei vini Passiti e da Meditazione può essere anche l’occasione per trascorrere un week-end in un ambiente dal paesaggio incantato ricco di suggestioni e bellezze storico-architettoniche (una piccola Toscana in Lombardia).
L’amministrazione locale ha stipulato una serie di convenzioni con strutture alberghiere e agrituristiche locali. In tutti i ristoranti di Volta Mantovana sarà inoltre possibile pranzare, gustando particolari abbinamenti eno-gastronomici al prezzo convenzionale di Euro 25, tutto incluso.

Per informazioni:
Comune di Volta Mantovana
Tel. 0376-839431-32 da Lunedì a Venerdì h. 8.30-13.30
Web: www.vinipassiti.net

Ufficio Stampa & Comunicazione
Studio Passaparola Tel./Fax 0295380286
Dora Renzulli
Via Padana Superiore, 100
20060 Villa Fornaci (MI)
Tel./Fax +39 02 95380286
www.passaparolarp.it

Posted by Valentina Ambrosini at 11:11 PM

Aprile 04, 2006

DEGUSTANDO 2006, quando la buona tavola incontra la storia

LIVORNO - 12, 13 e 14 maggio 2006. Prendi una fortezza medievale che ancora oggi spadroneggia sul mare, con le sue cisterne, i suoi camminamenti e le sue cannoniere. Immaginala in una terra ricca di tradizioni, di sapori, di colori. E poi lasciati conquistare dal profumo di vino rosso e di salumi, di pesce fresco e di olio di oliva, dagli odori che si spargono dalle fenditoie lambite dal mare fino al Mastio di Matilde di Canossa.

Non è un sogno o una rievocazione storica, è DeGustando, la manifestazione dei sapori e dei saperi che si svolge anche quest’anno a Livorno, tra le poderose mura della Fortezza Vecchia, gioiello militare fatto costruire dai Medici quasi 500 anni fa per difendere al Toscana dai pirati.

De Gustando propone nel 400esimo anniversario della nascita della città, un percorso unico per gli appassionati del buon gusto e del buon bere, con i sapori forti della cucina labronica e toscana proposti da oltre 40 espositori e conditi dalla storia del luogo che li ospita.

Il tutto ovviamente accompagnato dall'aroma ed il gusto inconfondibili dei vini toscani. I Doc di Bolgheri e gli altri pregevoli vini della costa degli etruschi saranno inevitabilmente tra i protagonisti del week-end, con un’importante occasione ufficiale: la presentazione in prima assoluta dei vini della nuovissima Doc Terratico di Bibbona, nettare di Bacco tratto dai migliori vigneti di Bibbona, terra di Etruschi e di buon vino, a due passi dai grandi Sassicaia e Ornellaia.

Venerdì 12 maggio, quindi, l’inaugurazione sarà preceduta alle ore 16.30 da un workshop su invito per giornalisti del settore e personale specializzato per la presentazione ufficiale della Nuova Doc Terratico di Bibbona, con una degustazione “alla cieca” dei vini dei vari produttori della suddetta doc. Il servizio sarà curato da esperti sommelier della Fisar.

Una quarantina in tutto gli espositori, che presenteranno i loro migliori prodotti, dando rilevanza anche alla nuova agricoltura biologica ed ai prodotti che hanno ricevuto in questi anni riconoscimenti Dop, Doc o Igp. Tutto ciò, non soltanto grazie all’assaggio libero e alla vendita dei prodotti in esposizione, ma anche grazie a conferenze e degustazioni guidate che saranno offerte ai visitatori della manifestazione.

Tra le curiosità da non perdere la wine-terapy, con una vera e propria beauty farm in cui sarà possibile provare prodotti e massaggi a base di vino, magari mentre i bambini si divertiranno nell’apposito spazio giochi creato all’interno della cannoniera medicea. All’interno della struttura sarà presente il ristorante La Fortezza che proporrà piatti della tradizione livornese (per prenotazioni tel. 329 2735760 ) e all’esterno ampi parcheggi ospiteranno le auto dei visitatori.

L’inaugurazione di DeGustando, alla presenza delle autorità, è prevista per le 18 di venerdì. Questi gli orari: venerdì 12 maggio apertura dalle 18 alle 24, sabato 13 maggio apertura 10–24 e domenica 14 maggio apertura 15–21.

INFO UTILI – DEGUSTANDO 2006:

Dove: Livorno, Fortezza Vecchia (seguire indicazioni per: porto passeggeri – imbarchi Sardegna-Corsica)

Quando: Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 maggio dalle 18 alle 24

Ingresso: biglietto unico 5 euro (comprensivo di calice offerto da DeGustando)

Prenotazioni: per degustazioni e abbinamenti: info 347 6357063

Posted by Valentina Ambrosini at 11:07 PM

Novembre 10, 2004

Il grande ritorno del maiale

La grande alleanza dei salumi spalmabili di qualità per rilanciare il consumo dei prodotti tradizionali del territorio.
“Porkè? Il grande ritorno del maiale”, attraverso una sorta di “grande alleanza” dei salumi spalmabili di qualità, si pone un ambizioso obiettivo: il rilancio delle eccellenze gastronomiche territoriali (in questo caso degli insaccati), sia come veicolo di promozione turistica ma anche e soprattutto come freno alla caduta verticale dei consumi del settore agroalimentare.

Nella mostra-mercato dei salumi spalmabili d’Italia battezzata “Spalmaiale”, che animerà la cittadina di Visso in provincia di Macerata per l’intera durata della manifestazione, da venerdì 12 a domenica 14 novembre, decine di produttori da ogni angolo della Penisola verranno a presentare le proprie specialità e a dialogare direttamente con i consumatori, che avranno così modo di entrare in immediato contatto con salumi noti e meno noti a cominciare dal ciauscolo, il salume morbido spalmabile simbolo del maceratese e di “Porkè?”, fino alla ventricina abruzzese, alla ‘nduja calabrese, alla sassaka friulana.
Ma gli obiettivi di “Porkè?” non si esauriscono qui. Tra questi c’è il rilancio della proposta della creazione di un consorzio per l’ottenimento della DOP per il ciauscolo, e c’è la spinta alla rivalutazione delle razze autoctone suine italiane (ecco allora il senso dei convegni di studi di sabato 13 novembre al Palazzo Ducale di Camerino “Le razze autoctone italiane” e al Palazzo Comunale di Cingoli “Il ruolo del maiale nell’economia locale: passato, presente e…futuro”) e del maiale come vettore dei valori altissimi della ruralità (con le mostre “Antichi attrezzi per la lavorazione della carne di maiale” a Cingoli e “Usi del rame…tra vino cotto e maiale” a Loro Piceno).
Ultimo ma non ultimo, un tabù da sfatare. “Porkè?” vuole togliere di mezzo per sempre un mito negativo legato al grasso di maiale. “Ma il grasso del maiale fa male?” si chiederanno illustri relatori nel talk-show finale in programma domenica 14 novembre all’Abbadia di Fiastra. La domanda è già in sé retorica…


Ufficio stampa:
Maria Stefania Gelsomini per Imm.ag.in.e srl - Comunicazione e Marketing
vicolo Compagnoni, 5 – 62100 Macerata
tel. e fax 0733/264253, cell. 3479081926, email mariastefania@immaginesrl20.191.it, gelsoministe@tin.it

Posted by Valentina Ambrosini at 10:27 PM

Novembre 09, 2004

Il gioco del Piacere

Primo campionato regionale dei grandi vini rossi della Lombardia.
Slow Food & l’ARCO del RE
Giovedì 25 novembre - ore 20,30 - Arcore (MI)

Una serata conviviale che si svolgerà contemporaneamente in più luoghi della Lombardia tra cui l’ARCO del RE.
Il “Campionato” si svolgerà durante una cena e si degusteranno “alla cieca”e contemporaneamente i cinque vini rossi lombardi in lizza.
Ogni partecipante darà, su un’apposita scheda, il proprio giudizio di “piacevolezza” stilando così una propria classifica che, raccolta insieme con le altre, comunicheremo alla sede centrale per poi ricevere nella stessa serata la classifica finale, frutto della somma delle classifiche di tutti i luoghi in cui si svolge “il conviviale campionato”.
Cinque vini rossi di Lombardia e quindi piatti della tradizione lombarda.

Menu

I Salumi selezionati dall’ARCO
Risotto giallo con luganega
Manzo di Rovato all’olio con polenta
Pannerone di Lodi (presidio Slow Food della Lombardia)
Formaggini di Montevecchia

Caffè

Oltre ai cinque vini in gara durante la serata degusterete:
Terre di Franciacorta bianco “Riflesso” 2003 Az. Mirabella di Rodendo Saiano
Montepulciano d’Abruzzo 2003 Casal Thaulero di Ortona.

La quota di partecipazione è di € 40,00
per i soci Slow Food è di € 38,00
è indispensabile prenotarsi presso l’ARCO del RE
(fino ad esaurimento posti) Tel 039 6013644

Posted by Valentina Ambrosini at 10:55 PM

Ottobre 31, 2004

I Sapori del Maiale - November Porc

Sabato 6 e Domenica 7 Novembre 2004, ai piedi della Rocca dei Terzi a Sissa (PR), prenderà il via la decima edizione de "I Sapori del Maiale".

Programma della manifestazione
SABATO 6 NOVEMBRE
Ore 15,00 Inaugurazione del Mercato dei "Prodotti Tipici" espongono n° 80 stand di prodotti tipici nazionali
Degustazioni di prodotti tipici sino alle ore 23,00
Ore 16,30 Convegno: "Alla scoperta degli antichi sapori: La Spalla Cruda di Palasone e le altre tipicità del territorio"
Ore 18,30 Apertura Stand Gastronomico: all'interno di un grande tendone riscaldato con servizio take away "McPorc"
Ore 21,00 Inizio Festa Giovane: Birra - Maiale - Musica In diretta con Radio Malvisi Network

DOMENICA 7 NOVEMBRE
Ore 9,00 Antichi Sapori e Tradizioni
riapertura del mercato dei prodotti biologici, naturali ......
Nel Parco della Montagnola
Ore 9,00 Apertura dello Stand Gastronomico
Degustazione dei prodotti tipici: torta fritta, Parmigiano-Reggiano, salame alla piastra, salsiccia all'uccelletto, guancialini e muscoletti al lambruscone, ciccioli, vino, ecc.
Inizio cottura del MARIOLONE più grande del Mondo !!
Ore 9,30 Lavorazione del latte in caldaia per la trasformazione in Parmigiano-Reggiano
Ore 10,00 A cura del centro di formazione professionale Agriform Srl pubblica dimostrazione sulle tecniche di lavorazione delle carni di maiale. Esperti macellini trasformeranno in diretta le carni suine in prodotti insaccati tipici: spalla cruda di Palasone, culatello di Zibello, fiocco di culatello, prosciutto, salame, ciccioli, ecc......
Ore 15,00 Degustazione del MARIOLONE più GROSSO del MONDO!!!
Ore 16,00 Estrazione della Lotteria "I SAPORI DEL MAIALE" a favore dell'Associazione "Noi per loro" con ricchissimi premi

I visitatori oltre a deliziare il palato con squisite leccornie potranno acquistare generi alimentari di alta qualiltà, ammirare deliziosi oggetti dell'hobbistica e trovare tante altre curiosità tra le quali la dimostrazione della lavorazione e produzione in diretta della birra artigianale.


Per chi non volesse prendere l'auto sarà garantito, sia per sabato che per domenica, un servizio di bus navetta che, con partenza da Parma, condurrà i visitatori al centro dei festeggiamenti.

Viale della Rocca, 6 - 43018 Sissa (PR) - tel. 0521-527011 fax 0521-877160

Posted by Valentina Ambrosini at 05:35 PM

Ottobre 27, 2004

Il Re Ciauscolo, La Crema Spalmabile Di Maiale


Dal 12 al 14 novembre 2004 in undici comuni della provincia di Macerata.

Goloso come il cioccolato, morbido come una crema, unico come il ciauscolo. Il salame spalmabile della provincia di Macerata sarà il re incontrastato (alla porchetta spetta invece il titolo di regina) di Porkè? Il grande ritorno del maiale, manifestazione che vuole affermarsi come il punto di riferimento nazionale per la conoscenza e la degustazione dei salumi morbidi spalmabili di tutta Italia.

Le info dettagliate sull'evento e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito internet www.ilgranderitornodelmaiale.sinp.net.

Una delle principali finalità che una manifestazione come Porkè? si propone consiste nella riscoperta e nella valorizzazione del ciauscolo, il più caratteristico dei salumi del maceratese, ghiottoneria inimitabile da consumarsi fresco e spalmato su una fetta di pane. È una sorta di grossa salsiccia che viene preparata adoperando le parti più pregiate del maiale, che vengono tritate molto finemente e ammorbidite grazie ad un’alta percentuale di grasso, insaporite con aromi quali aglio, pepe, scorza d’arancia e finocchio selvatico, ed infine insaccate nel budello gentile.

L’evento nell’evento dedicato proprio al ciauscolo e ai suoi italici fratelli sarà la mostra-mercato “Spalmaiale” di Visso, piccola capitale salumiera della provincia di Macerata, dove si terrà l’inaugurazione ufficiale di Porkè? e dove per i tre giorni della manifestazione si potranno assaggiare, confrontare ed acquistare tanti prelibati teneri salumi.
Accanto al ciauscolo che farà da padrone di casa e da testimonial gastronomico dell’intero territorio provinciale tantissime varietà, alcune più note, altre quasi sconosciute, di salumi spalmabili, dalla cinta senese al cotechino cremonese. Un’occasione unica per veder riunite tutte insieme tante diverse eccellenze suine spalmabili provenienti da tante regioni italiane, per apprezzarne la diversità in un’apoteosi di gusto, di profumi e di squisitezza.

E che “Spalmaiale” non voglia essere una mostra-mercato come tante lo dimostra anche il fatto che si intende addirittura creare a Visso, prendendo spunto da questa iniziativa, una sorta di archivio dei salumi morbidi da spalmare d’Italia. Infatti, i produttori che non riusciranno ad essere presenti a Visso durante la manifestazione avranno la possibilità di inviare alla mostra-mercato sia i loro salumi che del materiale che attesti e certifichi la tradizione e la storia dei prodotti stessi come schede tecniche, pubblicazioni e materiale informativo.


Ufficio stampa:
Maria Stefania Gelsomini per Imm.ag.in.e srl - Comunicazione e Marketing
vicolo Compagnoni, 5 – 62100 Macerata
tel. e fax 0733/264253, cell. 3479081926, email gelsoministe@tin.it, mariastefania@immaginesrl20.191.it

Posted by Valentina Ambrosini at 11:56 PM

Settembre 15, 2004

Un mondo migliore con la cucina

Ferran Adria, il cuoco-avanguardista del ristorante «El Bulli» di Barcellona, è convinto che si possa raggiungere «un mondo migliore attraverso il mangiare». E, ieri, al convegno delle Nazioni Unite sull’Urbanizzazione che si sta svolgendo nella capitale catalana, ha provato a dare un contributo pratico con la sua Galeta Electrica , «una proposta diversa, che ha il sapore di una batteria».

Il suo approccio filosofico al cibo e alla cucina - ha spiegato Adria a un pubblico osannante, come se si trovasse di fronte a una rock-star - è fondato non soltanto sulla creatività ma soprattutto sulla valorizzazione della «diversità». Le metropoli, a cominciare da quelle dei Paesi industrializzati, sono ormai diventate centri di incontro di numerose etnie. In qualche caso sono ghettizzate. In molti casi, però, sono integrate o inserite come zone tipiche nella città, ma aperte. La loro cucina, nell’idea di Adria, negli ambienti urbani diventa così un veicolo culturale straordinario e quasi spontaneo per diffondere la conoscenza delle tradizioni e delle idee altrui. E per farle amare. La dottrina Adria, insomma, vuole valorizzare il ruolo politico della cucina. E anche per questo, a suo parere, Barcellona ha l’obiettivo di diventare «leader mondiale dell’alimentazione».

da il Corriere delle Sera, 15 settembre 2004

Posted by Valentina Ambrosini at 06:28 AM

Maggio 06, 2004

Il mondo della panificazione

Il Panificatore Italiano, in occasione del SIAB di Verona, organizza
Domenica 9 maggio alle ore 14.30 un convegno dal titolo:

“IL MONDO DELLA PANIFICAZIONE. PROPOSTE INNOVATIVE, MA ANCHE PROGETTAZIONE DI NUOVI SPAZI PER VINCERE LA SFIDA LANCIATA DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE”

Imprenditore, artigiano o creativo? Quale sarà il ruolo futuro del panificatore moderno per sconfiggere la concorrenza della grande distribuzione? Queste e altre domande saranno il fulcro del convegno organizzato dalla rivista il Panificatore Italiano, pubblicata dalla Finedit Italia di Milano. L’evento, al quale interverranno numerosi esponenti del settore, si terrà in occasione del SIAB di Verona, domenica 9 maggio alle ore 14.30, presso la Sala Puccini (CentroServizi Arena).
Alla fine dell’incontro verrà presentato il nuovissimo libro La cucina dei dolci di Oriol Balaguer, celebre pasticciere spagnolo, edito sempre da Finedit Italia.


Interverranno:
Edouard Bechoux, consulente cioccolatiere; Piergiorgio Giorilli, maestro panificatore; Alessandro Inglese, maestro panificatore; Antonio Marinoni, presidente dell’Associazione panificatori di Milano; Paolo Mazzoleni, architetto, Officina di architettura, Milano; Lorenzo Sciadini, esperto e docente di marketing.

Per informazioni: Monica Viani - Marina Caccialanza, Finedit Italia tel. 02.23.67.197 - fax 02.23.65.238
La Casa Editrice Finedit Italia presente sul mercato da oltre vent’anni con testate leader è presente al SIAB al PAD 2 STAND B 2 e al PAD 6 STAND A 5

Posted by Valentina Ambrosini at 06:30 AM

Febbraio 29, 2004

Oltre il Tacchino

Il Teatro del Buratto è lieto di invitarvi giovedì 4 marzo 2004 alla presentazione dell'opera: Oltre il tacchino .... ovvero: cuochi si nasce.
Biblioteca di Dalmine (BG), ore 21.

Ricetta del giorno:
Alta cucina in biblioteca, per raffinati gourmet!

Ingredienti (per molte persone):
1 grande Chef alla ricerca dell'essenza, 1 assistente giovane ed inesperto, 1 cucina, 1 sala da pranzo, 1 tavolo apparecchiato con gusto, pubblico q.b.

Preparazione:
Nella sala ampia ed elegantemente arredata di un ristorante del centro, mettere due protagonisti, uno chef ed il suo assistente, preedentemente mondati e vestiti di bianco.
Quindi far accomodare il pubblico ed aggiungere, a pioggia, gli altri ingredienti...

Si otterà così il piatto "unico" più bizzarro che si possa immaginare. Storie di vita e di cibo. Storie fantastiche si intrecciano alla tavola e strappano un sorriso. Evocano banchetti lucculiani e mangiate pantagrueliche. Evocano. Evocano... e basta: una serata tutta da gustare con gli occhi!

Il menù prevede brani tratti da:
- Tacchino farcito, di Alda Bruno ed. Sellerio
- Kitchen Confidential, di A, Bourdain ed. feltrinelli Traveler
- Il bar sotto il mare, Stefano Benni ed. Universale Economica Feltrinelli

Posted by Valentina Ambrosini at 06:17 PM

Novembre 18, 2003

TERRITORI E CITTA’ DELLA CARNE

Il prossimo 22 novembre, dalle ore 10,00, si terrà nella corte Ospitale di Rubiera (RE), il convegno “TERRITORI E CITTA’ DELLA CARNE – Qualità alimentare e biodiversità nella cultura zootecnica italiana.

Il progetto nasce per promuovere e incentivare studi sulle qualità delle carni, sull’impatto ambientale dell’allevamento, la biodiversità, la zootecnica, la cultura gastronomica e l’arte di trasportare e conservare le carni.

Al convegno interverranno Autorità, ricercatori ed esperti gastronomici che confronteranno le diverse realtà territoriali, produttive e ambientali per siglare una associazione nel "segno della carne", orientata ad incentivare studi sulla qualità e promuovere la biodiversità, l'arte culinaria, la nutrizione, la storia e la cultura della zootecnia dei territori.

Il progetto, che ha già visto Reggio Emilia e Fossano siglare un patto di associazione il 14 giugno scorso a Fossano, è patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Reggio Emilia, la Provincia di Cuneo, il Comune di Fossano, la Camera di Commercio di Reggio Emilia e la Confcommercio di Reggio Emilia.

Contact:
Laura Amadei
MOOD Eventi & Comunicazione
Via Bezzecca 4 - 43100 PARMA
Via S. Marco 25 - 2910 PIACENZA
tel 0521 250493 fax 0521 924032
amadei@studiomood.it


Dettagli dell’evento


Alle ore10 introdurrà l'incontro Giovanni Andrea Ferrari, Assessore alla Promozione del Territorio della Provincia di Reggio Emilia.

Verranno poi illustrate le relazioni di

Sergio Capaldo, veterinario e presidente dell'associazione La Granda
"Agricoltura, zootecnia, uomo: tre elementi imprescindibili"

e Dolores Boretti, ricercatrice ed esperta di cultura gastronomica "Ecogastronomia, dalla terra alla tavola".

Seguiranno un intervento di Mauro Bigi, titolare dell'azienda Allevamento Chianina di Canossa, e il dibattito a cui sono invitati

Giovanni Quaglia, Presidente Provincia di Cuneo
Luigi Leonardo Restagno, Sindaco di Carrù
Ferruccio Dardanello, Presidente Camera di Commercio di Cuneo
Aldo Ferrari, Presidente della Camera di Commercio di Reggio Emilia
Giuseppe Tecco, Assessore all’Agricoltura del Comune di Cuneo
Francesco Balocco, rappresentante del Comune di Fossano
Gianni Vercellotti, Presidente dell'Azienda Turistica Locale di Cuneo
Paolo Ferraboschi, Presidente Confcommercio di Reggio Emilia
Giuseppe Ballauri, Presidente Consorzio Salumi Tipici di Cuneo
Giorgio Bergesio, Presidente M.I.A.C.

Alle ore 13, dopo le conclusioni di Giovanni Andrea Ferrari, ai presenti sarà offerta una degustazione

La Corte Ospitale si trova alla periferia settentrionale di Rubiera in via Fontana 2. Risalente alla metà del XVI secolo è costituita da una vasta corte porticata, un tempo adibita a ospitale per pellegrini e ora sede di associazioni culturali e della Riserva Naturale Orientata delle Casse di Espansione del Secchia.
Rubiera è servita da una ricettività alberghiera ampia e qualificata.

Organizzazione e segreteria del convegno: Odisseo, piazza XXIV Maggio 15, tel.0522 260622 - Rubiera (RE).

Posted by Valentina Ambrosini at 11:54 PM